.

.

.

02.09.15

Ti voglio bene si dice al cane

D’altronde a quei tempi
A quei tempi bastava davvero poco a dirsi “addio”
A darsi un ciao d’addio eravam buoni tutti
Era l’ordinaria amministrazione
Erano tempi di cuori ghiacci
Eran tempi che si era imparato a ballare da soli
Eran tempi che un “è stato bello” non lo si negava a nessuno
Eran tempi che non pioveva più da sempre
Tempi di siccità feroce
Di occhi secchi
Neanche piangere qualche lacrima eravam più capaci

E le poesie d’amore costruite in serie come utilitarie
C’eran più poesie d’amore che innamorati
C’eran più poeti che soldati

E d’altronde la natura faceva il suo corso
Ragno mangia ragno
Labbro bacia labbro
Mano carezza viso
Pugno spezza naso
Nebbia in Val Padana
Occhio non vede cuore non duole
Cuore non batte ciao è stato bello
Ciao è stato bello salutami a casa

D’altronde avevamo perso il sonno
La rotta
La voglia
La fame
E “ti voglio bene”
- ho poi scoperto -
Ti voglio bene, si dice al cane.

(Catalano)

https://youtu.be/jsCCnpcGEWI

29 luglio 2009

percentuali..

..
mr. test dice che la mia scarsa capacità di comprensione dell’umana natura è da imputarsi al fatto che non possiedo alcuna, seppur minima, percentuale di mentalità maschile sul totale del mio pensar da donna..
dunque non risulta che sono molto donna e solo un po’ uomo, né il contrario, né metà e metà..
qui dice che sono proprio solo donna.. al cento per cento..
che una potrebbe pure esser contenta di ‘sto fatto..
roba che se te lo dicono ti esce spontaneo un impressionato : ‘uau’..
attenzione, però..
perché dopo che hanno detto così salta fuori che questo è un problema..
mi fa venire in mente un libro di Jacopo Fo ‘ti amo, ma il tuo braccio destro mi fa schifo.. tagliatelo!’.. lettura interessante.. leggera.. mi sentirei di consigliarla per l’estate.. anche se.. forse è un po’ infarcita di qualche poco elegante intercalare di troppo.. in ogni caso non priva d’una sua amena, intelligente quanto arguta bellezza..
ecco.. visto il risultato di mr. test però, a questo punto, per correttezza, consiglierei di non seguire i miei consigli.. che sembra un gioco di parole ma è poi solo un consiglio nel consiglio.. per quelli che senza scatole cinesi non si divertono.. eh, sì.. mi piace avere un pensiero per tutti..
dice : 'ti sei mai chiesta perché non capisci gli uomini?'..
mmm..
dico : 'effettivamente, qualche volta me lo sono chiesta, yes'.. ecco.. a dire il vero io non capisco nemmeno i cani e i gatti.. per non parlare della pianta che ho in ufficio.. ho dovuto smettere di parlare da sola perché aveva iniziato a perdere le foglie.. ma comunque la domanda era sul capire gli uomini..
'semplice!'- mi fa mr. test- 'non li capisci perché sei donna'..
(..)
dunque.. quei due puntini lì sono io che penso..
ecco.. ho pensato..
accidenti.. un applauso all’ingegno..
(ma chi è che li inventa ‘sti test?)..
fosse finita qui, vabbè.. ma no.. continua..
cito testualmente : 'ragioni male'.. non molto lusinghiero, ma incasso con nonchalance e procedo.. 'sei contorta'.. qui, effettivamente, non ha tutti i torti.. 'prendi sempre la strada sbagliata'.. oh, ma come ha fatto a sapere del mio scarso senso dell’orientamento sulla base di due o tre crocette su una risposta anziché su un’altra?..
e ancora :
'cerchi di anticipare il pensiero dell’uomo, e mentre lui è già arrivato alla meta, tu devi ancora partire, non hai neanche deciso cosa metterti per la gara'..
ora.. parliamone.. io non avevo nemmeno capito che fosse una gara!! ma quanto sto messa male?..
la ciliegina sulla torta, però, mr. test me la riserva per ultima..
eccola..
la soluzione a tutti i miei problemi di donna..
'comincia ad esercitarti seriamente per usare bene il cervello, per esempio: datti un obiettivo semplice, come prendere una mela dalla tavola e metterla in frigo, ti avvicini alla tavola, respiri profondamente, prendi la mela con le mani, ti rechi verso il frigo, lo apri e la metti dentro.. ragiona così, vedrai dei cambiamenti.'
ragazzi.. avrebbe un che di esilarante.. non fosse che le mele mica mi piacciono..
dovrò andarne a comprare una di numero apposta per esercitarmi a capire gli uomini e, più in generale, l’universo?..
mi domando se l’esperimento funzionerebbe anche con qualche altro frutto..
oppure con uno yogurt..
magari alla mela.. ?..
non ce la posso fare..
dovrò per forza chiedere la soluzione a un uomo..
se solo avessi il recapito di mr. test..
però..
risolvere l’enigma mela-yogurt potrebbe valere, in punti-intelligenza, almeno quanto imparare a programmare un qualsiasi videoregistratore (li fanno ancora??)..
magari sarebbe il caso d’impegnarcisi..
non tanto per capire gli uomini o l’universo..
più per quella questione dello sbagliar strada..

(che poi, forse, è la stessa cosa.. chissà?..)

nota : è anche vero che me la son voluta..
cioè prima mi chiedo chi è che inventa ‘sti test, poi però io mi metto a farli..
mi salvo in extremis se dico che l’unica alternativa valida era quella di studiarsi tutti i codici del catalogo ikea 2009?..
se ne potrebbe ricavare un test nel test.. (e ridagli con le scatole cinesi..)

7 commenti:

  1. mica vorrai entrare in una di quelle infinite diatribe del tipo "noi uomini" e "voi donne"? :)

    RispondiElimina
  2. lungi da me.. non erano che considerazioni fini a se stesse.. veramente.. e poi io pensavo più a un 'noi umani' e 'voi umani'..

    RispondiElimina
  3. a me questi test, parafrasando dei comici che non ricordo il nome: "a me, pare nà strunzata!"
    e questo è quanto :-/

    RispondiElimina
  4. era uno dei tre tre trettré, credo.. ma nemmeno io ricordo quale.. sto consumando tutta l'energia mentale che possiedo per calcolare a occhio il peso specifico del vasetto di yogurt prima di metterlo in frigo.. non vorrei perdermi nulla di quest'esperienza..

    RispondiElimina
  5. ed io che pensavo di essere futile andando alla presentazione di un libro di una mia amica :-/

    RispondiElimina
  6. Assolutamente spassosa la tua meditazione sul test, perché, cara, tu non lo sai, ma la tua è una vera e propria meditazione, con tanto di tesi, antitesi e con possibili soluzioni che altro non sono che risultati storicamente accettabili :) ps: a capire gli uomini, io, ci ho rinunciato (sono in vacanza!)

    RispondiElimina
  7. a dark0 : .. a volte esser 'futili' aiuta a sdrammatizzare..

    a naimablu : sorrido e ringrazio.. gli uomini non si capiscono.. gli uomini si amano.. (ho scritto uomini ma vale anche per le donne.. in questi casi vige la legge sulla parità, quella apposta sotto tutti gli annunci di lavoro, per intenderci)..
    oppure, volendo, quando proprio non se ne può più, si va in vacanza.. molti non notano nemmeno la differenza..

    RispondiElimina