.

.

.

02.09.15

https://www.youtube.com/watch?v=kQha5einETw

Avrei bisogno di un po’ di riposo, dice il dottore.
Ne avrei bisogno in effetti, hai ragione doc
e anche tu
anche tu ne avresti.
E avremmo bisogno
di un po’ di gatti
qualche pillola colorata
un po’ di pace
una bici nuova
probabilmente baci
un bunker antiatomico
avremmo bisogno di qualcuno
di qualcuna
che domani pensi a noi nella battaglia
e avremmo bisogno di un po’ di aria pulita
di penombra
un po’ di vino bianco fresco
avremmo bisogno di un po’ di carezze
magari di fare un po’ all’amore
avremmo bisogno
che qualcuno abbassi l’aria condizionata
e avremmo senz’altro bisogno di un po’ di silenzio
un po’ di buona poesia
e un po’ di buona musica
di lenzuola pulite
e un nuovo cuscino
e avremmo bisogno
che lei la smettesse di guardare
di nascosto in continuazione
quel cazzo di telefono
mentre siamo a pranzo assieme.
Di cos’altro, doc?
Un po’ di gentilezza, certo
un paio di pantaloni nuovi
– non trovi che in giro
ci sia un’incredibile mancanza di eleganza? –
e che venga presto settembre

(Guido Catalano)

26 luglio 2009

quasi..

..
eppure so..
(eppure vedo..)
..
sotto tutte le superfici che su di me ho costruito..
quanto davvero del pensiero, infine conti..
..
(tutto e niente..)
..
ed è quasi sera..
(ed è quasi pace..)
..
non ancora me..



(ma quasi..)

10 commenti:

  1. Come un altro giorno che finisce guadato al limite dei bassifondali.

    RispondiElimina
  2. forse proprio come quel come lì.. mi piace pensar per poli.. e scoprire cariche positive in ciò che si traveste del contrario.. più d'una volta ho preso la scossa.. chissà che non sia solo per questo che il cuore batte ancora..

    RispondiElimina
  3. Quasi....un buongiorno per me...un certamente buongiorno per te...il quasi è già più di un niente...s&a*****

    RispondiElimina
  4. sorrisi positivi per la tua buona giornata, Anto.. che anche i quasi di tutto il mondo e le ore che li attraversano possano sorriderti con me.. *****

    RispondiElimina
  5. ieri notte ho passato una serata ferocemente autoanalitica, mi sono visto piovere addosso, le mie vecchie paure ed ansie di quando ero bambino e gli altri miei coetanei se ne fottevano e mi fottevano il mio essere bambino.
    poi ho ricordato quella specie di orco che fu la prima ragazza con cui feci sesso che con bulimico fervore mi assimilò per poi vomitarmi.
    questa poesia, ne sembra l'introduzione.
    se fossi credente direi oddio! :-S

    RispondiElimina
  6. di scosse e piccole maraviglia di scintille, il cuore vive. Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. a dark0 : ci sarebbe da domandarsi come mai tu ci facesti sesso se somigliava a un orco.. ma queste son cose personali e poi, si sa, non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace.. in più gli orchi, ma pure le orchesse se è per questo, di solito vivono in bellissime casette in Canad(à) coi muri di dolcissimo marzapane che, per attirare attirano.. la carne è debole, ma i rimedi ci sono.. in fondo, basterebbe mantenere quel poco di lucidità necessaria a tener d'occhio il luogo dove la persona in questione poggia gli stivali dalle sette leghe, presa dalla foga della passione.. andarsene, alla fine dell'amplesso, quando il nostro io digerito eppure inassimilabile ci viene restituito un po’ sgualcito ma ancor riconoscibile, allora diventa affar da nulla.. è che lì con un passo se ne fanno almeno tre.. dopo ci si può scordar di domandarsi quanto, di quell’altro io, noi stessi abbiamo finito con l'assimilare, trasformandoci nostro malgrado in altri orchi e/o orchesse.. il bello del pensiero laterale è che se ne frega pure lui.. e l’esser bambino che in tutti noi dimora non ci viene tolto da nessuno se non da noi medesimi.. nemmeno questa mi sembrava una poesia.. sono mesi che non scrivo poesie.. ma tu.. non dovevi essere in vacanza? ci hai mandato la cortellesi però.. non era male quel video.. non ne capisco la rimozione forzata.. beh.. magari ci sarà un ripescaggio.. vedremo..

    a naimablu : molto vero.. senza quasi.. un abbraccio a te.. m.

    RispondiElimina
  8. non era brutta come un orco, ma aveva il cuore d'orco, mi scuso per il refuso, anzi se devo dirla tutta me le donne troppo belle mi spaventano un pò.

    RispondiElimina
  9. il video l'ho tolto perchè non mi sembrava in linea con il mio stato d'animo (ode alla cortellesi).
    il mio blog è in vacanza, ma mi piace leggere gli altri blog come se fossero una rivista sotto l'ombrellone :-)

    RispondiElimina
  10. sorrido.. avevo capito che quell''orco' era riferito più a un che di caratteriale piuttosto che fisico.. in ogni caso.. io direi che da nessun tipo di bellezza ci si dovrebbe mai lasciar spaventare.. una donna troppo bella dopo un mese che la vedi tutti i giorni non sarà oggettivamente meno bella ma a te (te.. per dire te, ma anche me.. e volendo proprio esagerare tutti..) sembrerà quantomeno normale.. sorrido.. alla soggettività.. alla cortellesi.. alle tue vacanze & letture.. a tutti gli ombrelloni del mondo che di estate in estate il sole scolora.. alla troppa bellezza che si stempera in giusta normalità.. e anche a te.. sorrido.. m.

    RispondiElimina