.

.

.

02.09.15

https://www.youtube.com/watch?v=kQha5einETw

Avrei bisogno di un po’ di riposo, dice il dottore.
Ne avrei bisogno in effetti, hai ragione doc
e anche tu
anche tu ne avresti.
E avremmo bisogno
di un po’ di gatti
qualche pillola colorata
un po’ di pace
una bici nuova
probabilmente baci
un bunker antiatomico
avremmo bisogno di qualcuno
di qualcuna
che domani pensi a noi nella battaglia
e avremmo bisogno di un po’ di aria pulita
di penombra
un po’ di vino bianco fresco
avremmo bisogno di un po’ di carezze
magari di fare un po’ all’amore
avremmo bisogno
che qualcuno abbassi l’aria condizionata
e avremmo senz’altro bisogno di un po’ di silenzio
un po’ di buona poesia
e un po’ di buona musica
di lenzuola pulite
e un nuovo cuscino
e avremmo bisogno
che lei la smettesse di guardare
di nascosto in continuazione
quel cazzo di telefono
mentre siamo a pranzo assieme.
Di cos’altro, doc?
Un po’ di gentilezza, certo
un paio di pantaloni nuovi
– non trovi che in giro
ci sia un’incredibile mancanza di eleganza? –
e che venga presto settembre

(Guido Catalano)

12 luglio 2009

pezzi..

..
tutta questa fatica a incollare pezzi di me..
e adesso, osservando la figura quasi completa m’accorgo, che risulta come..
inconcepibile..
a me..
nemmeno così assurdo, poi..
solo..
un me inconcepibile al me..
solo, sì..
però..
è quasi peggio che se c’avessi capito qualcosa..
non riesco nemmeno ad arrabbiarmi o a dispiacermi..
eppure..
non c’è luogo più confortevole della realtà, se non la si vuol trasformare in immaginazione..
la realtà è indifferente..
mi rumina e si lascia ruminare..
e così, finisce che risultiamo un poco meno indigeste l’una all’altra..
d’ascoltare e di osservare per oggi non se ne parla..
per oggi si rumina..
da domani invece si fa quel che sarebbe stato bene fare fin dal principio..
non incollare pezzi..
ma sminuzzar pezzi in pezzettini..
amalgamarli bene con la realtà, prima d'ingerirla..
così da metter fine a tutti quei tremendi mal di stomaco che più o meno da sempre mi tormentano..

4 commenti: