.

.

.

02.09.15

"donde no puedas amar, no te demores"

(kahlo)

21 agosto 2009

maglie..

..
è uno di quei giorni in cui persino il respirare mi duole nel profondo..
..
piango la mia incapacità di pensarmi persona tra la gente..
di vedermi altra dall’altro, se con altro sono..
di resistere di fronte a un patimento..
..
ci sono giorni in cui, non un essere umano, ma piuttosto inanimato oggetto, mi sento rappresentare..
forse..
qualcosa come un filtro..
..
ecco, mi sento piuttosto filtro, oggi..
..
e quando sono filtro, il dolore degli altri mi resta inevitabilmente impigliato addosso soffocandomi d'inespresso pianto..
..
solo nel sonno trovo pace..
là dove la mia solitudine con molte solitudini posso lenire, senza per forza di molti mali non miei dolermi né di gioie che non mi spettano gioire..
..
perché, se quando piango non so le mie proprie lacrime esser mie, allora io stessa non sono..
..
di non contare lo so da anni..
di non essere ho sempre avuto il dubbio..
..
di possedere un'anima filtrante l’ho capito solo oggi..

la mia unica salvezza, se salvezza c’è,
devo ancora trovarla..

(e se provassi con un’allargatina alle maglie?..)

Nessun commento:

Posta un commento