.

.

.

02.09.15

Tra il piacere e quel che resta del piacere
il mio corpo sta come un posto dove si piange
perché non c’è nessuno.

(Pierluigi Cappello)

13 settembre 2009

castelli..

..
sulla linea sottile dell’incertezza costruisco castelli che sono giorni..
e li innalzo così..
cercando tra le carte ora pazienza, ora costanza, ora quel qualunque cosa che me li faccia sentir vissuti..
basta un pensiero..
quello.. o magari un solo sorriso che sia vero..
oppure una sensazione che mi rimbalzi addosso un po’ di quella fiducia che è poi null’altro che serenità consapevole di passare.. ma salda nel suo divenire..
tutto qui..
..
costruisco giorni di carta..
poi..
quando cala la sera..
non sapendo bene che farne..


(soffio..)

8 commenti:

  1. eheheh.. dark00000000.. qui mi sei piaciuto!.. sì che l'incarto.. ma con i fogli de 'la repubblica' mica uso il sette di coppe o il re di denari.. un giorno o l'altro mi svelerai il tuo segreto.. di come facciano a venirti in mente certi commenti geniali.. anzi.. spetta che ti giro il sorriso che mi ha fatto nascere questo tuo.. toh : :-).. buona domenica a te.. m.

    RispondiElimina
  2. il mio segreto? lo dico solo a te, sono caduto dal seggiolone da piccolo.

    RispondiElimina
  3. a dark0 : beh.. io ho sbattuto la testa sullo spigolo del comò.. sarà per quello che apprezzo?.. mah!.. un sorriso per la tua nuova settimana.. m.

    a davide : benvenuto nel club della briscola, allora.. :)

    RispondiElimina
  4. soffio e mentre soffio tiro fuori quello che giace, al caldo, infondo al respiro.

    RispondiElimina
  5. ed è sempre bene che esca, quello.. un sorriso a te, amica colorata.. :).. m.

    RispondiElimina