.

.

.

02.09.15

https://www.youtube.com/watch?v=kQha5einETw

Avrei bisogno di un po’ di riposo, dice il dottore.
Ne avrei bisogno in effetti, hai ragione doc
e anche tu
anche tu ne avresti.
E avremmo bisogno
di un po’ di gatti
qualche pillola colorata
un po’ di pace
una bici nuova
probabilmente baci
un bunker antiatomico
avremmo bisogno di qualcuno
di qualcuna
che domani pensi a noi nella battaglia
e avremmo bisogno di un po’ di aria pulita
di penombra
un po’ di vino bianco fresco
avremmo bisogno di un po’ di carezze
magari di fare un po’ all’amore
avremmo bisogno
che qualcuno abbassi l’aria condizionata
e avremmo senz’altro bisogno di un po’ di silenzio
un po’ di buona poesia
e un po’ di buona musica
di lenzuola pulite
e un nuovo cuscino
e avremmo bisogno
che lei la smettesse di guardare
di nascosto in continuazione
quel cazzo di telefono
mentre siamo a pranzo assieme.
Di cos’altro, doc?
Un po’ di gentilezza, certo
un paio di pantaloni nuovi
– non trovi che in giro
ci sia un’incredibile mancanza di eleganza? –
e che venga presto settembre

(Guido Catalano)

18 settembre 2009

monetine..

..
sentirmi particolarmente disponibile verso la mia confusione mi fa apparire esagerato ogni gesto..
ché da quella lo penso generato..
e dunque, nonostante l’attenuante della spontaneità, mi risulta quasi impossibile non considerarlo troppo rumoroso e addirittura stridente, quando nella mente mi rimbalza sottoforma di ricordo (se è recente saltella di più.. lo fa di brutto.. senza pace..)
di solito finisce con un’emicrania da manuale..
e io ingurgito caffè sugar free per il solo fatto d’aver sentito che amaro dovrebbe far passare il mal di testa..
a volte passa altre no..
il ricordo invece, quello lo fa sempre.. di passare, intendo..
o comunque d’annebbiarsi quanto basta per potersi ripresentare abbastanza velato..
ha pietà di me il meccanismo della memoria..
e così posso ricominciare ad amare la mia confusione..
a tuffarmici e a lasciarla parlare spesso, se non sempre, in mia vece..
è come se inserissi un gettone in quel mini-flipper che a volte chiamo anche cervello..

(per consolarmi mi dico che almeno finché avrò monetine nulla potrà andar poi così male..)

9 commenti:

  1. "ha pietà di me il meccanismo della memoria.." .. chapeau

    RispondiElimina
  2. sì ma che non diventi un vizio che poi prendi freddo al capo.. qui si va contro l'inverno anche se tu posti disegni di ombrelloni.. :) (grazie).. m.

    RispondiElimina
  3. hai ragione, tanto piu' che mi mancano delle protezioni naturali contro gli agenti atmosferici

    RispondiElimina
  4. prova con due(milionidi)fermenti lattici.. se non funziona puoi passare agli spinaci.. dopo quelli resta solo l'aglio ;)

    RispondiElimina
  5. Finchè hai le monetine va bene. Poi o te le fai prestare, oppure finisce il gioco. E si sa che il bel gioco dura poco. Questo per dire di viverti serenamente questo periodo di confusione, nonostante i gesti siano esagerati, perché potrebbe non tornare.

    RispondiElimina
  6. la tua saggezza mi onora.. non scherzo.. un bel commento.. allora io vado esagero e torno.. :)

    RispondiElimina
  7. ma torno?.. mah?.. intanto vado.. se torno non lo so.. quando s'esagera bisogna farlo esageratamente..

    RispondiElimina
  8. Non preoccuparti, credo che le monetine finiscano solo quando decidi che devi stravolgere il tuo ordine. Fino a quel momento potrai sempre avere un'altra moneta...e se dovessi decidere che è il momento di cambiare i colori del tuo mondo allora conserverai l'ultima moneta coome ricordo di una fase importante.

    Ciao*°*°*°*

    *°*°*MaryA*°*°*

    RispondiElimina
  9. ciao Marya.. grazie.. un sorriso.. milena

    RispondiElimina