.

.

.

02.09.15

https://www.youtube.com/watch?v=kQha5einETw

Avrei bisogno di un po’ di riposo, dice il dottore.
Ne avrei bisogno in effetti, hai ragione doc
e anche tu
anche tu ne avresti.
E avremmo bisogno
di un po’ di gatti
qualche pillola colorata
un po’ di pace
una bici nuova
probabilmente baci
un bunker antiatomico
avremmo bisogno di qualcuno
di qualcuna
che domani pensi a noi nella battaglia
e avremmo bisogno di un po’ di aria pulita
di penombra
un po’ di vino bianco fresco
avremmo bisogno di un po’ di carezze
magari di fare un po’ all’amore
avremmo bisogno
che qualcuno abbassi l’aria condizionata
e avremmo senz’altro bisogno di un po’ di silenzio
un po’ di buona poesia
e un po’ di buona musica
di lenzuola pulite
e un nuovo cuscino
e avremmo bisogno
che lei la smettesse di guardare
di nascosto in continuazione
quel cazzo di telefono
mentre siamo a pranzo assieme.
Di cos’altro, doc?
Un po’ di gentilezza, certo
un paio di pantaloni nuovi
– non trovi che in giro
ci sia un’incredibile mancanza di eleganza? –
e che venga presto settembre

(Guido Catalano)

20 settembre 2009

sequenze..

..
certi giorni somigliano a sequenze scomposte d’una pellicola..
come guardare un film a colori.. ma grigio..
oppure solo coi riflettori non puntati a far sembrare meglio l’insieme delle immagini..
la luce s’appoggia cruda sulla cruda realtà e quella mostra..
la colonna sonora è un silenzio che nemmeno riesce a esser sé stesso..
in lontananza, auto..
in primo piano..
che?..
in primo piano, nulla..
nemmeno il mio respiro..
troppo immersa in questo desiderio di definizione ho scordato d’averlo troppo a lungo trattenuto..
spengo un attimo il proiettore..
prima di diventar cianotica..
(qui la luce non perdona..)

Nessun commento:

Posta un commento