.

.

.

02.09.15

Tra il piacere e quel che resta del piacere
il mio corpo sta come un posto dove si piange
perché non c’è nessuno.

(Pierluigi Cappello)

16 ottobre 2009

assestamenti..

..
mi assesto..
(continuamente..)
..
ci sono momenti in cui il cuore mi si stringe come per un istintivo sottovuoto..
allora io gli dico solo ‘vedrai.. non sarà per sempre..’
..
ma i ‘non’ e i ‘per sempre’ hanno caratteri particolari..
..
i ‘non’ sono simpatici e, alla maniera di certi inchiostri, amano parecchio giocare a nascondino..
i ‘per sempre’ adorano stare in compagnia.. soprattutto dei ‘non’.. (alla simbiosi non si comanda..)
..
(ma niente paura..

tutto questo.. il cuore lo sa..)

4 commenti:

  1. mia cara, il cuore è sempre un mezzo profeta.
    anch'io vivo questa sensazione simile alla stasi, sperando che non sia per sempre.
    :) un sorriso d.

    RispondiElimina
  2. grazie, dark0..
    :) sorriso a te.. m.

    RispondiElimina
  3. M'assesto pure io, continuamente. Riesco a trovare una collocazione (catastale corporea e psichica) che subito il terreno cede e devo roteare, scalare, aggrapparmi, per assestarmi nuovamente.
    Il cuore lo sa, ma tiene la bocca chiusa.

    RispondiElimina
  4. spesso ho pensato che avesse solo un modo tutto suo di parlare.. sorrido ai tuoi assestamenti, squil.. e naturalmente a te.. :) m.

    RispondiElimina