.

.

.

02.09.15

https://www.youtube.com/watch?v=kQha5einETw

Avrei bisogno di un po’ di riposo, dice il dottore.
Ne avrei bisogno in effetti, hai ragione doc
e anche tu
anche tu ne avresti.
E avremmo bisogno
di un po’ di gatti
qualche pillola colorata
un po’ di pace
una bici nuova
probabilmente baci
un bunker antiatomico
avremmo bisogno di qualcuno
di qualcuna
che domani pensi a noi nella battaglia
e avremmo bisogno di un po’ di aria pulita
di penombra
un po’ di vino bianco fresco
avremmo bisogno di un po’ di carezze
magari di fare un po’ all’amore
avremmo bisogno
che qualcuno abbassi l’aria condizionata
e avremmo senz’altro bisogno di un po’ di silenzio
un po’ di buona poesia
e un po’ di buona musica
di lenzuola pulite
e un nuovo cuscino
e avremmo bisogno
che lei la smettesse di guardare
di nascosto in continuazione
quel cazzo di telefono
mentre siamo a pranzo assieme.
Di cos’altro, doc?
Un po’ di gentilezza, certo
un paio di pantaloni nuovi
– non trovi che in giro
ci sia un’incredibile mancanza di eleganza? –
e che venga presto settembre

(Guido Catalano)

9 ottobre 2009

aspettative..

..
non sto male quando il mondo non c’è o non mi dà quel che mi aspetto..
male sto quando io non sono.. e quando in ciò che faccio non trovo grazia.. negando dunque a me stessa, quel che io, al me, chiedo..
e la maggior parte delle volte, è vero, nulla m’aspetto..
ma per il resto del tempo m’accorgo invece di desiderare qualcosa, altroché..
che poi qualcosa..
chissà cosa?..
un fulmine o una carezza..
oppure solamente una plausibile conseguenza..
un passo che sia avanti all’altro e non in contraria direzione..
un’evoluzione oppure anche solo uno sguardo laterale..
un pensiero antico detto con parole nuove..
o una fiducia che pur non avendo necessità di quotidiana prova, quella verifica, di giorno in giorno (e instancabilmente) non manchi a sé stessa di regalare..
non perché si deve..
non per non dimenticare..
né per aver la sensazione di vivere e non di vegetare..
..
(ci sono perché che non si dovrebbero mai indagare..)

2 commenti:

  1. non sottovaluterei la pacificante condizione del vegetare, tanto immeritevolmente vituperata in questo frenetico e smodatamente ambizioso mondicello

    RispondiElimina
  2. eh.. come darti torto?.. l'accidiosa che m'insidia ringrazia..

    RispondiElimina