.

.

.

02.09.15

Tra il piacere e quel che resta del piacere
il mio corpo sta come un posto dove si piange
perché non c’è nessuno.

(Pierluigi Cappello)

18 ottobre 2009

accadde domani..

..
e poi finalmente esce
.. rabbia..
..
ed è rabbia che m'avvolgo..
(tra le dita)..
..
m’infilo anelli di rabbia.. brillanti di lacrime che non ho versato..
gli unici che mai potrei portare..
..
ci vuol coraggio anche ad arrabbiarsi..
..
e richiede forza chiudere una porta fatta per metà di paura e per l’altra metà di rabbia..
..
perché ti dissi che ti avrei detto tutto e non era vero..
e perché adesso invece qui sono rimasta..
..
qui..
a scagliarmi contro una porta che ho chiuso io..
..
fatta di rabbia..
e lacrime..
(che erano solo mie..)

26/10/09

Nessun commento:

Posta un commento