.

.

.

02.09.15

"donde no puedas amar, no te demores"

(kahlo)

4 novembre 2009

d'ieri(colori)..

..
cinque anni e un’alba..
dormiveglia inevitabilmente abbandonato..
leggero ma irresistibile, il richiamo..
soggettive d’interno sul giorno appena nato..
sapore di preparativi e caffèllatte..
in una cucina l’immenso d’uno spazio ch’è famiglia, a confondere autunno con calore..
(del tutto inconsapevole, l’abbraccio..)
cinque anni e un capriccio..
desiderio d’esserci (dentro).. necessità d’entrarci (fuori)..
non del tutto distante, il diluvio..
inamovibile fiducia in un ritorno che d’alcuna prova chieda sia fatto manifesto..
stivali rossi.. impermeabile giallo..
(è così poco..)
poco che però basta.. basta, sì.. perché d’un tratto io stessa sono arbusto che da arbusti quella fiamma in sé, solo indossando, già più riceve.. giusto casuale e vaga, la somiglianza che pur, accadendo, d’esser riconosciuta non manca..
..
cinque anni e un universo tutto intero incredibilmente racchiuso in finita forma..
(ma è prato.. non prigione)..
cinque anni e una mano grande a farmi perder mano in decisa stretta..
(ma è amore.. non possesso)..
..
sì..
s’andava per funghi, una mattina d’autunno di trentun anni fa..


[e oggi che è quasi diluvio (ma non ancora),
è quel diluvio che mi piace ricordare..]

2 commenti:

  1. Bellissima questa,in particolare questo album l'ho ascoltato molte volte...
    Saluto
    M

    RispondiElimina
  2. :).. io no.. è la mia prima, con questa.. eheh.. saluto?.. cordialità, allora.. dai che scherzo.. una bella serata.. e sorrisi.. m.

    RispondiElimina