.

.

.

02.09.15

Tra il piacere e quel che resta del piacere
il mio corpo sta come un posto dove si piange
perché non c’è nessuno.

(Pierluigi Cappello)

12 gennaio 2010

diciannoveedodici..

..
prendo un sei per otto e scopro che la tabellina diceva il vero.. con la mia voce professional faccio presente a chi mi risponde che avrei necessità di un nominativo al quale indirizzar richiesta per un driver dalla sigla astrusa e di rimando mi si farfuglia un ‘la metto in contatto con l’urp’ che mi lascia sconcertata.. beh.. certo esiston ditte supermegagalattiche che oltre al nido per i figli dei dipendenti possiedono pure un ufficio relazioni col pubblico.. avanti (nel senso di parliamoci con st’urp e sentiamo un po’ se per aver un insieme di lettere divise da una et – per gli amici chiocciolina – occorre una specie di liberatoria).. l’urp è gentile.. mi dice mi dica.. mi ascolta anche quasi come nessuno ha fatto mai.. e solo dopo mezz’ora si decide a farmi presente che crede io abbia sbagliato.. insomma.. che razza di urp sei?.. ti racconto tutta la mia vita incluso il fatto che mi è bruciata la luce di retromarcia e che ho un sacco di problemi a prendere appuntamento per far vaccinare il gatto e tu mi dici che mi son sbagliata?.. no, no.. non ci siamo.. momento di raccoglimento poi gli dico ennò io cerco una roba così e cosà e adesso tu mi dai tutto il contorno della et sennò scateno l’inferno.. lui (conciliante) calmati non è davvero il caso di prenderla così.. io dicevo che c’era un errore solo perché qui parla la regione lombardia, ma può anche darsi che ci sia rimasto qualche driver di scorta proprio come quello che cerchi tu.. facciamo così ora chiamo su in archivio e sento..
(gentile, però)..
per farmi perdonare gli ho cantato omiabellamadunina..
poi ho cercato d’immaginare un posto adatto e il più diluntan possibile per farmi brillare.. sì.. come una mina, però..


(diciannoveeventicinque)..

Nessun commento:

Posta un commento