.

.

.

02.09.15

Ti voglio bene si dice al cane

D’altronde a quei tempi
A quei tempi bastava davvero poco a dirsi “addio”
A darsi un ciao d’addio eravam buoni tutti
Era l’ordinaria amministrazione
Erano tempi di cuori ghiacci
Eran tempi che si era imparato a ballare da soli
Eran tempi che un “è stato bello” non lo si negava a nessuno
Eran tempi che non pioveva più da sempre
Tempi di siccità feroce
Di occhi secchi
Neanche piangere qualche lacrima eravam più capaci

E le poesie d’amore costruite in serie come utilitarie
C’eran più poesie d’amore che innamorati
C’eran più poeti che soldati

E d’altronde la natura faceva il suo corso
Ragno mangia ragno
Labbro bacia labbro
Mano carezza viso
Pugno spezza naso
Nebbia in Val Padana
Occhio non vede cuore non duole
Cuore non batte ciao è stato bello
Ciao è stato bello salutami a casa

D’altronde avevamo perso il sonno
La rotta
La voglia
La fame
E “ti voglio bene”
- ho poi scoperto -
Ti voglio bene, si dice al cane.

(Catalano)

https://youtu.be/jsCCnpcGEWI

12 gennaio 2010

dodiciecinquantaquattro..

..
indietro di dieci anni e non uno scienziato genialoide a portata di click che mi possa scambiare per il proprio michael j fox personale.. non sto scherzando.. è tutto molto serio.. il gestore della pompa di benzina sotto casa, il prezzo del carburante, quello delle sigarette e un sacco di altre cose son cambiate ma non la sostanza delle stesse né il mio modo di viverle.. insomma al tipo dico sempre venti euro grazie e quello come il predecessore non capisce (parlo piano), guardando la lancetta sul cruscotto la vedo segnare il solito mezzo pieno (si vede che anche il vapore fa volume) e le sigarette fanno male uguale a prima.. ecco, unica cosa è forse che ora si son ristretti gli intervalli tra un acquisto e l’altro e da questo semplice fatto dovrei quantomeno dedurre che o fumo di più oppure prima mi sembrava di farlo meno.. nemmeno uno straccio di morale a saltar fuori come se avesse una sorta di propria volontà dissociativa a rendere.. solo un vortice di dejà-vu dei peggiori a irretirmi e a farmi credere d’esser carente d’un qualche chip nel cervello.. insomma questo è una specie di appello.. capitasse mai a qualcuno di scoprirsene due, ecco.. se quello che avanza contiene di furbizia e praticità l’intero know-how, direi d’esser tranquilla nell’affermare che si tratta del mio.. nel caso me lo riportiate avrete diritto per legge al diecipercento del malloppo (sarete comunque dotati di un’intelligenza superiore alla media senza dover sentire il colpevole peso d’una superdotazione di serie che non vi spetta)..
se vi decidete mi trovate alle pagine gialle sotto la voce ‘civogliamosvegliare’?.. non potete sbagliarvi.. (ci sono solo io)..

(trediciedieci)..

2 commenti:

  1. sicura?.. solo del fatto che ti sto sorridendo son davvero sicura.. :).. m.

    RispondiElimina