.

.

.

02.09.15

Ti voglio bene si dice al cane

D’altronde a quei tempi
A quei tempi bastava davvero poco a dirsi “addio”
A darsi un ciao d’addio eravam buoni tutti
Era l’ordinaria amministrazione
Erano tempi di cuori ghiacci
Eran tempi che si era imparato a ballare da soli
Eran tempi che un “è stato bello” non lo si negava a nessuno
Eran tempi che non pioveva più da sempre
Tempi di siccità feroce
Di occhi secchi
Neanche piangere qualche lacrima eravam più capaci

E le poesie d’amore costruite in serie come utilitarie
C’eran più poesie d’amore che innamorati
C’eran più poeti che soldati

E d’altronde la natura faceva il suo corso
Ragno mangia ragno
Labbro bacia labbro
Mano carezza viso
Pugno spezza naso
Nebbia in Val Padana
Occhio non vede cuore non duole
Cuore non batte ciao è stato bello
Ciao è stato bello salutami a casa

D’altronde avevamo perso il sonno
La rotta
La voglia
La fame
E “ti voglio bene”
- ho poi scoperto -
Ti voglio bene, si dice al cane.

(Catalano)

https://youtu.be/jsCCnpcGEWI

8 febbraio 2010

amalgame..

..
maledettamente ispirata..
da una voce che son due.. amalgamate che se fossero acqua e calce ci si potrebbe forse costruire una parete.. magari coi giusti accorgimenti pure una volta di soffitto o anche vaga idea di porta, laddove di entrate e uscite non ve ne sia.. è una roba che a pensarci potrei starci su anche parecchio.. e mi farebbe compagnia il soppesar tra gli emisferi ragioni e proquo.. insomma.. a me così su due piedi verrebbe quasi da dire che non ci può esser nulla di più bello di una porta aperta nel contempo sul di fuori e sul di dentro.. piccolo smacco alla dimensione.. che son due.. o forse più.. ma amalgamate.. e se fossero acqua e calce ci si potrebbe forse costruire.. boh?.. una città di sole porte..
senza battenti..
senza difese..
senza sconfitte..

foto: convoluted by lauren-rabbit

3 commenti:

  1. le porte son fatte per essere aperte. :)

    RispondiElimina
  2. Entrare per uscire, e far uscire tutto quello che, da dentro, sbircia l'esterno, con curiosa ambivalenza.
    Una porta con cardini che girano su se stessi, forse non può essere aperta né chiusa, ma è pur sempre un limite netto.

    RispondiElimina
  3. dark0: come darti torto? :)

    dekker: noi stessi siam pur sempre soglie.. forse non così nette, ecco.. un sorriso a te..

    RispondiElimina