.

.

.

02.09.15

Ti voglio bene si dice al cane

D’altronde a quei tempi
A quei tempi bastava davvero poco a dirsi “addio”
A darsi un ciao d’addio eravam buoni tutti
Era l’ordinaria amministrazione
Erano tempi di cuori ghiacci
Eran tempi che si era imparato a ballare da soli
Eran tempi che un “è stato bello” non lo si negava a nessuno
Eran tempi che non pioveva più da sempre
Tempi di siccità feroce
Di occhi secchi
Neanche piangere qualche lacrima eravam più capaci

E le poesie d’amore costruite in serie come utilitarie
C’eran più poesie d’amore che innamorati
C’eran più poeti che soldati

E d’altronde la natura faceva il suo corso
Ragno mangia ragno
Labbro bacia labbro
Mano carezza viso
Pugno spezza naso
Nebbia in Val Padana
Occhio non vede cuore non duole
Cuore non batte ciao è stato bello
Ciao è stato bello salutami a casa

D’altronde avevamo perso il sonno
La rotta
La voglia
La fame
E “ti voglio bene”
- ho poi scoperto -
Ti voglio bene, si dice al cane.

(Catalano)

https://youtu.be/jsCCnpcGEWI

31 marzo 2010

11-1/4am..

..
altalenandomi due o tre perché ch’amo pensar miei, più per non saperli orfani che per desiderio di proprietà, cammino appena fuori d’un sole il cui raggio è proprio solo del sole di fine marzo quando sulla sezione a forma squadrata decisa dai paralleli e dai meridiani per questa fetta di mondo scoccano le undici meno un quarto antimeridie.. spingo in alto e i dubbi volano in mezzo al mattino.. quasi quasi ci faccio un testa o croce e come va va.. e se poi la spacca?.. diciamo che se ancora sapessi sperare, mi verrebbe da incrociare dita e aneliti in favore d’un bel taglio netto.. tanto quanto non riesce ad apparire la linea frastagliata che mi tiene riparata al di qua di un’ombra a forma di palazzi.. se fossero state fronde m’avrebbe disturbato meno, credo, questa mancata precisione di confini.. ma poi ci pensa il passo a scontornarmi idee e confusioni.. con lo sguardo seguo la zona d’intersezione tra i chiaroscuri e per una volta riesco a veder bene quanto un contrasto possa far sembrare tegole profili di rondini appaiate (veladoiolaprimavera).. dopotutto va bene così..

2 commenti:

  1. eggià...
    (fossero state le tegole, ad altalenarsi...)
    ˜
    [f]

    RispondiElimina
  2. eheh.. 'nfatti.. mica c'avevo pensato :)

    RispondiElimina