.

.

.

02.09.15

Tra il piacere e quel che resta del piacere
il mio corpo sta come un posto dove si piange
perché non c’è nessuno.

(Pierluigi Cappello)

9 marzo 2010

psssstpsssst..

..
alla fine della fiera eccoci qua.. come una sorta di sentito dire.. un ‘te la vendo come l’ho comprata’.. oppure solo un ‘psssstpsssst’ che fa già sussurri&segreti.. alla fine della fiera ci riassestiamo un pochino i pesi sulle spalle.. tipo che se lo sposto d’un nanomillimetro a destra son quasi sicura che sia diverso.. con meno calorie e più nutrimenti (comeno?).. diverso è diverso, non c’è dubbio (c’èc’è.. ma nonsivede).. c’ho una gobba che tutta notre dame m’invidia.. e un principio d’ulcera che mi fa la hola su per l’esofago perché nessuno ancora gli ha spiegato come si deve che un transfert è un transfert e messner non è lui (prova a contrattare su un mikebongiorno promettendo damigiane di grappa e continua la scalata).. alla fine della fiera forse non tutti ma io sì che lo faccio.. faccio a ritroso un pezzo di strada raccontandomi che le mappe ingannano e che svolta continua già significa percorso.. l’ho sentito dire e forse mi basta.. ‘psssstpssst’.. ‘alla fine della fiera ancora non ci siamo arrivati’..

Nessun commento:

Posta un commento