.

.

.

02.09.15

"donde no puedas amar, no te demores"

(kahlo)

11 aprile 2010

..
ondevitar dell’onde il ripetersi si fa cangiante il vento e in gran potenza obliabile cosicché nessun sé, che sia raffica o rapida carezzevole folata, abbia a venir rimpianto al suo cessare, né tantomeno ricordato se non in modo altro che quello proprio di memoria che pur allorquando di vividezza si creda intrisa, di vividezza insufficiente finisca pel rivelarsi.. sì che uno a sé possa dire ‘oh non è mica stato nulla.. m’è solo volato via il cappello’.. e forse laggiù ove al vento d’appenderlo è piaciuto a me il creder piacerà (esserci casa)..

2 commenti:

  1. ci fermiamo troppe volte a dire..che sarà mai..fa lo stesso..

    RispondiElimina
  2. ma il bello è che lo stesso davvero fa (lo stesso).. sorrisi a te :).. m.

    RispondiElimina