.

.

.

02.09.15

Ti voglio bene si dice al cane

D’altronde a quei tempi
A quei tempi bastava davvero poco a dirsi “addio”
A darsi un ciao d’addio eravam buoni tutti
Era l’ordinaria amministrazione
Erano tempi di cuori ghiacci
Eran tempi che si era imparato a ballare da soli
Eran tempi che un “è stato bello” non lo si negava a nessuno
Eran tempi che non pioveva più da sempre
Tempi di siccità feroce
Di occhi secchi
Neanche piangere qualche lacrima eravam più capaci

E le poesie d’amore costruite in serie come utilitarie
C’eran più poesie d’amore che innamorati
C’eran più poeti che soldati

E d’altronde la natura faceva il suo corso
Ragno mangia ragno
Labbro bacia labbro
Mano carezza viso
Pugno spezza naso
Nebbia in Val Padana
Occhio non vede cuore non duole
Cuore non batte ciao è stato bello
Ciao è stato bello salutami a casa

D’altronde avevamo perso il sonno
La rotta
La voglia
La fame
E “ti voglio bene”
- ho poi scoperto -
Ti voglio bene, si dice al cane.

(Catalano)

https://youtu.be/jsCCnpcGEWI

13 maggio 2010


foto originale: biography by alex-malex
..
rapita da una posa in grado di toglier esse al soggetto.. superlativismo d’una relatività dopo che quella del tempo sembri esser stata decodificata-capita-digerita.. mi piace sentirmi ostaggio di un movimento catturatocatturante allorquando pur guardandolo a lungo lungo i giorni che sommati fanno mesi(eccetera[dipiùdipiù]) quello ancor mi risulti esser tanto originale da non preveder traguardo interpretativo degno d’ecco! che si rispetti.. non che non mi ci provi, però, ancora e ancora.. ma è poi il non riuscirci che m’esalta stranamente.. come s’esso stesso fosse il nodo che all’essere mi lega.. ognuno ha i suoi vizi.. (appunto).. e il dis già se ne va a far compagnia a quell’esse là.. squarcio senza sangue.. comodissima indolenza.. farfalline nella pancia come e più di quando t’accorgi che sul molto tardi stai indugiando e ti dici tra un po’ la pianto (l’insalata, di fissar lune sul fondo d’un pozzo.. o anche tutt’e due, volendo esagerare)..
(è) l’ ecco con punto esclamativo che s’attorciglia..
(quello che mi piace)..

4 commenti:

  1. come la patafix per attaccar lune non c'è nulla.
    puoi anche rimuoverle quando hai preso quel riflesso lunare che fa molto d&g

    RispondiElimina
  2. eheheheh.. i miei denti ringraziano.. ché è leggendoti che faccio loro prender luce :)

    RispondiElimina
  3. ecco... a volte quello che piace a me è uno spazio di troppo... insieme a tutto il tanto resto che hai fatto fiorire intorno...
    ˜
    [f]

    RispondiElimina
  4. e allora lasciamocelo.. forse ecco è qualcosa che non vuole articolo.. :)

    RispondiElimina