.

.

.

02.09.15

"donde no puedas amar, no te demores"

(kahlo)

13 luglio 2010

..
non sono più io, nella parola..
come che fluida se n’esca a registrar respiri trattenuti, quello poi non lo so.. ma lo fa.. e lo fa fregandosene dell’iter suo nemmeno fosse un bimbo attratto da qualche scìa di chissàcché..
non con chiunque, però..
con qualcuno sì..
ma ci sono chi di fronte ai quali invece si rintana, e molto in fondo.. animale spaurito che fiuta pluralissimo periglio..
dopo si dovrebbe calcolare la variabile-umore applicandola alla costante-me.. ma c’è che l’algebra mi piace al sapor di meraviglia.. come una sorpresa che non è neanche il tuo compleanno.. o un filo d’aria benedetto in mezzo a quel superlativo di calore che fa d’onda qualsiasi panorama, pure senza mare..
allora, vedi, prendo ciò che viene..
può anche darsi ch’io stia bene.. nonostante tutti i nonostante ai quali lontano da me non mi risolvo a trovar posto..

5 commenti:

  1. good news: stanno scendendo i prezzi dei capannoni industriali.

    (da obi hanno delle scaffalature adatte in saldo. prendi quelle con la croce posteriore, a renderle stabili: i nonostante pesano)

    RispondiElimina
  2. .. eheh.. quando monto qualcosa m'avanza sempre qualche vite.. se te ne dovessero servire ne ho un barattolo pieno.. (qui l'è tutto un traballar) :)

    RispondiElimina
  3. peggio dei gatti.

    ok ok mi vergogno ..

    RispondiElimina
  4. ma non ti vergognare, scherzi?.. son'io che dovrei farlo.. le battute se le capisco, di solito è perché me le spiegano.. non sono granché acuta.. bacino :)

    RispondiElimina