.

.

.

02.09.15

https://www.youtube.com/watch?v=kQha5einETw

Avrei bisogno di un po’ di riposo, dice il dottore.
Ne avrei bisogno in effetti, hai ragione doc
e anche tu
anche tu ne avresti.
E avremmo bisogno
di un po’ di gatti
qualche pillola colorata
un po’ di pace
una bici nuova
probabilmente baci
un bunker antiatomico
avremmo bisogno di qualcuno
di qualcuna
che domani pensi a noi nella battaglia
e avremmo bisogno di un po’ di aria pulita
di penombra
un po’ di vino bianco fresco
avremmo bisogno di un po’ di carezze
magari di fare un po’ all’amore
avremmo bisogno
che qualcuno abbassi l’aria condizionata
e avremmo senz’altro bisogno di un po’ di silenzio
un po’ di buona poesia
e un po’ di buona musica
di lenzuola pulite
e un nuovo cuscino
e avremmo bisogno
che lei la smettesse di guardare
di nascosto in continuazione
quel cazzo di telefono
mentre siamo a pranzo assieme.
Di cos’altro, doc?
Un po’ di gentilezza, certo
un paio di pantaloni nuovi
– non trovi che in giro
ci sia un’incredibile mancanza di eleganza? –
e che venga presto settembre

(Guido Catalano)

26 agosto 2010

..
certe cose vorrei che mi piacessero.. perché mi converrebbe.. nel senso che c’hanno la faccia che promette soddisfazione.. come quella pretesa da chi sbatteva un’offesa di bianco guantata in petto a un mariuolo.. ho sempre desiderato usare questa parola almeno una volta in vita mia.. ecco.. questo mi piace.. poter dire ho sempre desiderato fare xyz mentre sto facendo xyz.. non accade spesso perché non ho mai desiderato molte cose.. comunque questa non vale.. come cosa che sarebbe augurabile farsi piacere, dico.. sì perché questa è una cosa che mi piace e basta.. e tra tutte forse l’unica della quale non mi sento in dovere di chiedere scusa.. a chi poi.. al mondo in generale.. il mondo in generale lo vedo come un prete assetato di mea culpa.. e accorgendomi di essere io, non lui, a trovarmi in un deserto mi sento in dovere di chiedere scusa a me.. e di non assolvermi anche solo perché il mea culpa va recitato in latino.. e io il latino non lo so.. non lo voglio neanche imparare.. non mi piace.. anche se forse mi converrebbe che mi piacesse.. ché se la studi controvoglia, una cosa, finisce che in due e due quattro te la scordi.. e sei daccapo.. ecco.. essere daccapo mi piace.. forse dopotutto un’infarinata di latino.. magari posso mettermi lì e allenarmi a mandare a memoria solo il mea culpa.. e a recitarlo ogni volta daccapo per tanti daccapo quanti mi piacerà.. mi sento già molto meglio.. e se non mi basta meaculpa..

7 commenti:

  1. ma sentirsi senza colpe, è ancor più divertente

    :-D

    RispondiElimina
  2. Certe cose me le sono dovute far piacere per forza.
    Ribellione!!!

    RispondiElimina
  3. eheheh.. hasta la rebelion (siempre) :)

    RispondiElimina
  4. scusa ma se stai gia facendo xyz che gusto c'è a desiderarlo?! meglio un bel zxy o vuoi mettere un compromettente zyx ..

    (il solito scemo)

    RispondiElimina
  5. .. ihihih.. zyx era talmente compromettente che non m'era nemmeno passato per la mente :)

    RispondiElimina