.

.

.

02.09.15

Ti voglio bene si dice al cane

D’altronde a quei tempi
A quei tempi bastava davvero poco a dirsi “addio”
A darsi un ciao d’addio eravam buoni tutti
Era l’ordinaria amministrazione
Erano tempi di cuori ghiacci
Eran tempi che si era imparato a ballare da soli
Eran tempi che un “è stato bello” non lo si negava a nessuno
Eran tempi che non pioveva più da sempre
Tempi di siccità feroce
Di occhi secchi
Neanche piangere qualche lacrima eravam più capaci

E le poesie d’amore costruite in serie come utilitarie
C’eran più poesie d’amore che innamorati
C’eran più poeti che soldati

E d’altronde la natura faceva il suo corso
Ragno mangia ragno
Labbro bacia labbro
Mano carezza viso
Pugno spezza naso
Nebbia in Val Padana
Occhio non vede cuore non duole
Cuore non batte ciao è stato bello
Ciao è stato bello salutami a casa

D’altronde avevamo perso il sonno
La rotta
La voglia
La fame
E “ti voglio bene”
- ho poi scoperto -
Ti voglio bene, si dice al cane.

(Catalano)

https://youtu.be/jsCCnpcGEWI

24 novembre 2010


alternativatattica.. (per a e per chi non gradisce il troppodolce)..

11 commenti:

  1. mi dissocio da questa scelta musicale.
    sono tentato di impelagarmi in una dura reprimenda.... consideralo fatto.

    RispondiElimina
  2. .. a me mi piace lo zucchero.. e anche essere reprimendata.. soprattutto da te ;)

    RispondiElimina
  3. .. ahah.. mai visto questo?..
    perversione o no a me è piaciuto molto.. l'amore piace sempre anche quando non sembra amore.. perché se anche solo per qualcuno è, l'amore è (che è poi il suo bello, credo)..
    comunque ho deciso di tentare un 'rattoppamento' tattico.. anche solo perché non debba risultarti sgradevole, la colonna sonora del luogo :)

    RispondiElimina
  4. (yes, of course, my darling.
    ricordo, sulla falsariga di una certa esplorazione, "crash" con il medesimo protagonista)
    la versione solipsistica dell'amore è l'arrogante - non in senso aggressivo ma autoritario - manifestazione del proprio desiderio ideale ed è sicuramente bella in quanto spontanea ed autonoma manifestazione del proprio potenziale sentimentale; sotto l'aspetto permutativo però .. ;-)

    RispondiElimina
  5. ottima scelta alternativa.
    (ti sei impegnata per evitare la punizione)

    RispondiElimina
  6. .. il primo commento l'ho capito poco anche perché mi si è imbarbugliata la lingua del pensiero mentre cercava senza successo di compitare quel solipsistica là.. madonna mi pare di essere dal dottore.. ce l'hai una versione per fatineignoranti?.. mah?!.. quasi quasi lo ricopio sul google translater e ved che dice.. eheh..
    al secondo commento: alitata sull'unghie con successiva lucidatina (se non ti piaceva questa t'avrei misconosciuto).. :)

    RispondiElimina
  7. un "parla come magni!" non sarebbe stato male.
    quannocevòcevò.

    hai presente quando te ami uno e quello non te se fila denpezzo ma tu sei contento eo a o'stesso sarvo poi accorgerte che nulla te rimane nelle mani quando tarisvegji?!

    RispondiElimina
  8. .. che simpatico burlone (c'ho ancora i lacrimoni dal ridere ma te non ti gasare).. a un certo qual livello, che i più new age tra gli astanti (ah, non c'è nessuno?.. cavoli mettici un po' di fantasia, non posso mica fare tutto io!) non esiterebbe a definire karmico, direi che quella del pugno di mosche al suono della sveglia è solipsisticamente l'idea che tra tutte le mie (limitatissime) più s'avvicina al concetto di 'lietofine'.. che poi se nun me se filava sarà sicuramente stato che nun capiva l'universo femminile.. umh?!.. haivistomaichelamiaspiccatasensibilitàsicontrapponessealsuogrettomaterialismomaschilista?.. :D

    RispondiElimina
  9. (non capiva la .. bellezza!)

    RispondiElimina
  10. .. sei gentile e mi fai sorridere.. grazie per queste parole.. molto è il bello e molto è ciò che non lo è.. ognuno sa cosa lo è per sé..

    RispondiElimina