.

.

.

02.09.15

"donde no puedas amar, no te demores"

(kahlo)

6 marzo 2011

viadelsopraccigliodestro..

..
e riconosco anche l’errore.. lampeggia il suo dissenso con accorato distacco.. s’alimenta d’incongruenze ed esitazioni.. l’occasione trattiene il suo incerto capolino lasciandosi solo intuire, dietro la curva della coscienza.. ch’è assopita.. e si respira il giorno a intervalli troppo regolari per lasciar credere che avrà davvero il potere d’insinuarmisi ancora tra le pieghe d’un adesso che mi sto autoconvincendo di non poter scegliere e d’un dopo che sarà solo o naturale conseguenza o scherzo beffardo di quel gioco di correnti che qualcuno, tipo ponzio o tipo me, chiamerebbe fato.. resto in ascolto dato che all’azione non sono portata.. né può qualcosa contro questa mia coazione interna all’inedia di movimenti lo sguardo ben poco condiscendente del super-io.. sempre stato il più forte tra i due, quello lì.. quando dormo però no.. né quando sto immobile, in ascolto, trasformando il mio silenzio nella più acuta e strenua delle ribellioni che riesco a immaginare..
foto originale: photography by *oprisco

Nessun commento:

Posta un commento