.

.

.

02.09.15

Tra il piacere e quel che resta del piacere
il mio corpo sta come un posto dove si piange
perché non c’è nessuno.

(Pierluigi Cappello)

23 giugno 2011

ininsomniaomnibus..

..
momenti d’intimità in&attesa.. restano lì a penzoloni, appuntati a qualche bacheca di fortuna allestita in memoria di ricordi che forse sono solo sogni inarrivabili.. (ef)fusioni(af)fissioni.. me, un po’ più in là.. a tentare di farmi sembrar più onirica la sensazione.. così, per quella specie d’istinto che spinge a conservare in sottovuoto l’idea che normalità vorrebbe legata al regno del tangibile..

Nessun commento:

Posta un commento