.

.

.

02.09.15

Tra il piacere e quel che resta del piacere
il mio corpo sta come un posto dove si piange
perché non c’è nessuno.

(Pierluigi Cappello)

27 giugno 2011

..

a volte è tributo da dovere a sé stessi, il rinunciare all’esternazione di quel che il profondo agita..



a volte s'hanno sé stessi molto esosi..
foto: dors by ~moumine

Nessun commento:

Posta un commento