.

.

.

02.09.15

Tra il piacere e quel che resta del piacere
il mio corpo sta come un posto dove si piange
perché non c’è nessuno.

(Pierluigi Cappello)

22 settembre 2011

..

con la mia aria da stotirandogliultimi stampigliata sul musetto da vecchia bimba indispettita solo apparentemente più per capriccioso cruccio che per vital disastro arrivo a sera con una voglia di
sonno che se fossi in attesa ci sarebbe da temere macchia a forma di cuscino.. purtroppo non abbastanza distratta per non restare amareggiata da certi atteggiamenti.. ed uscita di fretta senza il sovente provvidenzial fanculaugurio mi limito al sorriso distaccato di chi ben più su che giusto in fondo se ne frega.. milenadituttelerussie per una sera.. se non son culi questi..

2 commenti:

  1. che bello rileggerti..
    (di culi poi ..)

    RispondiElimina
  2. .. ohhhibò.. mandov'eri finito??..
    ahah.. ehgià.. qui ci si può bear di moulenrujismi a suon di cancan di quelli tosti :)

    RispondiElimina