.

.

.

02.09.15

Ti voglio bene si dice al cane

D’altronde a quei tempi
A quei tempi bastava davvero poco a dirsi “addio”
A darsi un ciao d’addio eravam buoni tutti
Era l’ordinaria amministrazione
Erano tempi di cuori ghiacci
Eran tempi che si era imparato a ballare da soli
Eran tempi che un “è stato bello” non lo si negava a nessuno
Eran tempi che non pioveva più da sempre
Tempi di siccità feroce
Di occhi secchi
Neanche piangere qualche lacrima eravam più capaci

E le poesie d’amore costruite in serie come utilitarie
C’eran più poesie d’amore che innamorati
C’eran più poeti che soldati

E d’altronde la natura faceva il suo corso
Ragno mangia ragno
Labbro bacia labbro
Mano carezza viso
Pugno spezza naso
Nebbia in Val Padana
Occhio non vede cuore non duole
Cuore non batte ciao è stato bello
Ciao è stato bello salutami a casa

D’altronde avevamo perso il sonno
La rotta
La voglia
La fame
E “ti voglio bene”
- ho poi scoperto -
Ti voglio bene, si dice al cane.

(Catalano)

https://youtu.be/jsCCnpcGEWI

23 settembre 2011

..

sono nata senza filtro, come tutti.. me ne sono costruita uno.. anima di foglie di canapa intrecciate a sospiri.. il telaio però era tondo e dagli angoli della mia quadrata mente sfuggiva sempre un percome che urtava qualcuno.. mi diceva, costui, sei una spaccamaroni.. beh.. lo ammetto.. lo sono.. e forse c’è chi se lo può permettere e chi no.. io no, per dire.. è da qui che mi derivano i dispiaceri, mica dal non aver seguito i consigli di mia mamma che se l’avessi ascoltata magari avrei anche saputo cosa mi diceva e oggi mi ritroverei con all’attivo un motivo in più di rimpianto.. i rimpianti son quelle cose che hanno un sistema riproduttivo tipo quello degli organismi unicellulari con gestazioni che vanno da zero a un nanosecondo.. e pesanti.. son pesanti i rimpianti.. spezzano canapa e sospiri.. saranno stati loro a fregarmi.. il filtro non ha retto.. alla stessa maniera non reggono le scuse.. non le promesse di redenzione né i contratti a tempo indeterminato.. alle cose che mi racconto non credo più nemmeno io.. per questo la maggior parte del tempo me ne resto appollaiata su un tumulto quieto e muto.. di tanto in tanto ricevo una carezza.. non mi fa fare tanta plinplin ma credo mi conservi quanto il litro e mezzo che trangugio ogni dì per evitar la colica renale..

2 commenti:

  1. sono quei sospiri ad inebriare.

    RispondiElimina
  2. (già)(masempremenosoventelisisasospirare) :)

    RispondiElimina