.

.

.

02.09.15

Tra il piacere e quel che resta del piacere
il mio corpo sta come un posto dove si piange
perché non c’è nessuno.

(Pierluigi Cappello)

8 ottobre 2011

e sento tutte le voci: la dolce, l'acuta, la tenue la disperata; e devo chiedere scusa a qualcuno, ricordo... ma forse è una puttanata..

2 commenti:

  1. grazie luigi :).. mi ero persa il commento.. un sorriso

    RispondiElimina