.

.

.

02.09.15

Tra il piacere e quel che resta del piacere
il mio corpo sta come un posto dove si piange
perché non c’è nessuno.

(Pierluigi Cappello)

12 novembre 2011

..

mi rapisce, il sonno, al dovere d’essere.. qualche volta di parlare.. sempre d’indossare un vestito al fresco aroma di coccolino concentrato da monaco pentito per aver scoperto suo malgrado che cisinascenoncisidiventa è una regola che prevede un sacco d’eccezioni.. vera come che domani è sempre il giorno dopo, che il giorno dopo arriva sempre un po’ troppo presto o un po’ troppo tardi, che la mano è sempre più veloce dell’occhio (che è sempre e comunque, povero lui) più veloce del cuore..

2 commenti: