.

.

.

02.09.15

Tra il piacere e quel che resta del piacere
il mio corpo sta come un posto dove si piange
perché non c’è nessuno.

(Pierluigi Cappello)

26 novembre 2011

morethanwords..

..
e mi sovviene che il mio pensiero abbia una genesi finalisticamente pratica piuttosto che spirituale.. e che non sia se non l’eterna fuga dal dolore a mantenerci tutti a un passo esatto dall’esatto essere felici..

2 commenti:

  1. un passo avanti (per giunta!).
    come rosico.

    RispondiElimina
  2. .. sei un inguaribile ottimista :)

    RispondiElimina