.

.

.

02.09.15

Ti voglio bene si dice al cane

D’altronde a quei tempi
A quei tempi bastava davvero poco a dirsi “addio”
A darsi un ciao d’addio eravam buoni tutti
Era l’ordinaria amministrazione
Erano tempi di cuori ghiacci
Eran tempi che si era imparato a ballare da soli
Eran tempi che un “è stato bello” non lo si negava a nessuno
Eran tempi che non pioveva più da sempre
Tempi di siccità feroce
Di occhi secchi
Neanche piangere qualche lacrima eravam più capaci

E le poesie d’amore costruite in serie come utilitarie
C’eran più poesie d’amore che innamorati
C’eran più poeti che soldati

E d’altronde la natura faceva il suo corso
Ragno mangia ragno
Labbro bacia labbro
Mano carezza viso
Pugno spezza naso
Nebbia in Val Padana
Occhio non vede cuore non duole
Cuore non batte ciao è stato bello
Ciao è stato bello salutami a casa

D’altronde avevamo perso il sonno
La rotta
La voglia
La fame
E “ti voglio bene”
- ho poi scoperto -
Ti voglio bene, si dice al cane.

(Catalano)

https://youtu.be/jsCCnpcGEWI

18 dicembre 2011

dopo tutto il nulla che c’è stato fra noi..

..
l’amore senza condizioni per l’umana natura non esiste se non nella forma comunque inespressa che esso assume in ogni atto d’una madre verso il figlio.. ogni altro altro non è se scambio chimico che genera forme di sporadica dipendenza.. questo solo mi è stato dato di sperimentare, forse per via del fatto che il mio agire deriva direttamente dall’arcaica rettile parte - per sua natura (ma solo per certi versi) stupida - del cervello che ho.. il che a sua volta direttamente deriva da un qualche intasamento nel sistema di filtraggio del sentire da parte di altri lobi, più o meno nobili, a seconda delle opinioni.. il che a sua volta direttamente deriva da una quantomai ignava affermazione mantrica apparentemente indipendente dalla mia stessa volontà (forse solo scambio chimico meno sporadico e più longevo di tanti altri).. (che palle ‘ste pulizie di primavera)..

2 commenti:

  1. protratte.. (saranno mica palliativo di altre faccende).
    contrapposta alla mammifera parte, di cui alla prima sezione, immaginavo attingessi a quella mantoidea (mantis religiosa linnaeus) nella seconda possibile "fase esperienziale" (così da essere, come dire, pronta alla bisogna).

    RispondiElimina
  2. .. la mia lentezza di comprendonio mi permette di godere appieno della bella musicalità delle tue parole (un modo salvautostima per dire che sono ignorante :).. (stasera ho intenzione di cantare a squarciagola let it snow.. voglio allenarmi a non dare la colpa al fato se faccio testacoda.. certo che poi sarà un casino mettere a tacere la vocina che ogni tanto mi sussurra "trascendi e sarai padrna degli eventi" :)

    RispondiElimina