.

.

.

02.09.15

"donde no puedas amar, no te demores"

(kahlo)

28 giugno 2012

1028

.. ma sento di non poter andar per dove ché comunque le vie le ho già segnate sulla faccia e il corpo fattosi pergamena me le srotola davanti senza remore per le stanche membra.. e il senso al giorno ormai lo danno solo queste poche righe che non sanno sconfinare.. come me..

“Io sono spaccata, io sono nel passato prossimo, io sono sempre cinque minuti fa, il mio dire è fallimentare, io non sono mai tutta, mai tutta, io appartengo all’essere e non lo so dire, non lo so dire, io appartengo e non lo so dire, non lo so dire, io appartengo all’essere, all’essere e non lo so dire io sono senza aggettivi, io sono senza predicati, io indebolisco la sintassi, io consumo le parole, io non ho parole pregnanti, io non ho parole cangianti, io non ho parole mutevoli, io non disarticolo, non ho parole perturbanti, io non ho abbastanza parole, le parole mi si consumano, io non ho parole che svelino, io non ho parole che puliscano, io non ho parole che riposino, io non ho mai parole abbastanza, mai abbastanza parole, mai abbastanza parole ho solo parole correnti, ho solo parole di serie, ho solo parole del mercato, ho solo parole fallimentari, ho solo parole deludenti, ho solo parole che mi deludono, le mie parole mi deludono, sempre mi deludono sempre sempre mi deludono, sempre mi mancano io non sono mai tutta, mai tutta, io appartengo all’essere e non lo so dire, non lo so dire, io appartengo e non lo so dire, non lo so dire, io appartengo all’essere, all’essere e non lo so dire.”
(mg)

2 commenti:

  1. certe volte ho come l'impressione che sia impossibile fare diga.

    RispondiElimina
  2. .. siamo tutti dighe.. ma l'acque solgon saper fuggire :)

    RispondiElimina