.

.

.

02.09.15

Tra il piacere e quel che resta del piacere
il mio corpo sta come un posto dove si piange
perché non c’è nessuno.

(Pierluigi Cappello)

3 novembre 2012

1113(sometimes)

Don't ever think by `scottjamesprebble



.. perdo il senso del tempo, ed è quasi fisico quel che ne risulta, bolla elastica intrisa di distanza da me.. c’è questo filo-camaleonte.. trasparente che si fa dimenticare.. e nodi, ci sono (certo che sì), ed estremità.. ma soprattutto c’è la bolla.. e finalmente nessun tempo.. e finalmente nessun me..
(annichilevolissimevolmente)

Nessun commento:

Posta un commento