.

.

.

02.09.15

Ti voglio bene si dice al cane

D’altronde a quei tempi
A quei tempi bastava davvero poco a dirsi “addio”
A darsi un ciao d’addio eravam buoni tutti
Era l’ordinaria amministrazione
Erano tempi di cuori ghiacci
Eran tempi che si era imparato a ballare da soli
Eran tempi che un “è stato bello” non lo si negava a nessuno
Eran tempi che non pioveva più da sempre
Tempi di siccità feroce
Di occhi secchi
Neanche piangere qualche lacrima eravam più capaci

E le poesie d’amore costruite in serie come utilitarie
C’eran più poesie d’amore che innamorati
C’eran più poeti che soldati

E d’altronde la natura faceva il suo corso
Ragno mangia ragno
Labbro bacia labbro
Mano carezza viso
Pugno spezza naso
Nebbia in Val Padana
Occhio non vede cuore non duole
Cuore non batte ciao è stato bello
Ciao è stato bello salutami a casa

D’altronde avevamo perso il sonno
La rotta
La voglia
La fame
E “ti voglio bene”
- ho poi scoperto -
Ti voglio bene, si dice al cane.

(Catalano)

https://youtu.be/jsCCnpcGEWI

25 gennaio 2013

1174(unestatefa)


estate.. c’è un frinire che pare insistenza di grilli accaldati.. da piccola avrei cercato di catturare loro, ma ora non mi avanza il fiato, o forse solo mi piace innamorarmi dell’immateriale di un suono.. così è quello che cerco di incidere, appostata, telefonino alla mano, caricatura di detective.. cammino mi accuccio, tendo il braccio e della di lui protesi elettronica da un lato.. con l’altra mano, quella nuda, cerco la ruvidezza di un tronco lì vicino (mi sa di casa, mi calma, mi appaga).. spengo, riavvolgo, ascolto.. ma ci sono solo steli d’erba secca che gridano vendetta alle infradito prima e al sedere poi.. l’immateriale è fuggito.. credo si dovrebbe aggiungere un ancora (senza accenti, perché la voglia di volare quando viene mica avverte)..
il sole prima di sparire si allarga, sembra un po’ un oraomaipiù di quelli seri, tipo banzai che non si pentono, che ci sia di andar di stiletto o di benzodiazepine (non lasciano messaggi neanche loro, forse lo hanno imparato dalla voglia di volare).. c’è un prima, un’azione e un poi che cambia gli assetti..
mi riscuoto..
il sole non c’è più, il suono non è rimasto in trappola..
ma il frinire continua..
credo si dovrebbe aggiungere un incredibilmente..


Nessun commento:

Posta un commento