.

.

.

02.09.15

"donde no puedas amar, no te demores"

(kahlo)

22 settembre 2016

viavia



.. fuggo in latenza dal dove è il qualunquequi senza per colonna sonora quell’atavico tumtum.. nessuno s’avvede della mia assenza.. mi piace.. l’invisibilità che concede l’essere essereumanomascheratodaessereumanoinvisibile..


17 settembre 2016

lotte



.. oggi il giorno è d’un bello-melassa.. come mi piace, dolce d’aria diversa dal sole, appena prima che ad esso si mischi, che ci vogliono ore, e alla fine lui s’arrende e capitola piano dietro l’unico orizzonte disponibile alla vista insufficientemente circolare.. cerco di respirare questa lotta che ha, tutta,  l’innocenza della vita che a volte s’incastra e a volte precipita..


13 settembre 2016

.



canali chiusi a diga che formano pressioni coatte.. disarmonici i gestiburattini che mi sforzo di contenere, minimizzandoli, tra le strettoie dei denti.. non filtra nemmeno aria.. a voler respirare bisognerebbe evolvere squamandosi.. m’avveleno, seppure il nonostante della sostanziale distanza, d’ogni pochezza disarcionata da altrui lingue.. c’è chi trova la propria assoluzione dilagando.. chi vieppiù implodendo..