.

.

.

02.09.15

Tra il piacere e quel che resta del piacere
il mio corpo sta come un posto dove si piange
perché non c’è nessuno.

(Pierluigi Cappello)

11 luglio 2009

rotolando..

..
come quando chiudo gli occhi e non capisco se il calore che sento viene da fuori o da dentro..
come quando mi sveglio e non mi chiedo dove sono, pur non sapendolo..
come quando osservo un abisso e mi ci perdo dimenticando d’aver paura..
oggi..
chiudo gli occhi..
mi sveglio..
osservo..
e non capisco, ma non mi chiedo..
(mi ci perdo..)
..
oggi..
dimentico d’aver paura..
..
oggi..
se solo sapessi..
rotolerei..


ma forse..
a mio modo..
già so..

4 commenti:

  1. Grandi Negrita...
    Un saluto, notte.

    RispondiElimina
  2. :).. un saluto a te.. e una bella domenica.. m.

    RispondiElimina
  3. avevo perso gli asterischi in questi giorni tristi...a poco a poco torneranno...bacio e buona domenica ;)*

    RispondiElimina
  4. i miei giorni sono scorsi strani.. mi spiace sapere che i tuoi siano stati tristi.. ma i sorrisi tornano.. come gli asterischi.. un bacio a te.. ;)*

    RispondiElimina