.

.

.

02.09.15

https://www.youtube.com/watch?v=kQha5einETw

Avrei bisogno di un po’ di riposo, dice il dottore.
Ne avrei bisogno in effetti, hai ragione doc
e anche tu
anche tu ne avresti.
E avremmo bisogno
di un po’ di gatti
qualche pillola colorata
un po’ di pace
una bici nuova
probabilmente baci
un bunker antiatomico
avremmo bisogno di qualcuno
di qualcuna
che domani pensi a noi nella battaglia
e avremmo bisogno di un po’ di aria pulita
di penombra
un po’ di vino bianco fresco
avremmo bisogno di un po’ di carezze
magari di fare un po’ all’amore
avremmo bisogno
che qualcuno abbassi l’aria condizionata
e avremmo senz’altro bisogno di un po’ di silenzio
un po’ di buona poesia
e un po’ di buona musica
di lenzuola pulite
e un nuovo cuscino
e avremmo bisogno
che lei la smettesse di guardare
di nascosto in continuazione
quel cazzo di telefono
mentre siamo a pranzo assieme.
Di cos’altro, doc?
Un po’ di gentilezza, certo
un paio di pantaloni nuovi
– non trovi che in giro
ci sia un’incredibile mancanza di eleganza? –
e che venga presto settembre

(Guido Catalano)

19 gennaio 2010

fog..

..
in definitiva trovo tutta questa nebbia inconciliabile con l’idea che negli ultimi giorni mi ero fatta dell’inverno.. come d’un cavaliere che avesse ceduto sé stesso e il proprio passo al re di tutti i dopo.. un segno oltrepassato.. un confine non considerato..
siccome io penso che non dovrebbe esserci ma intanto quella c’è, è nebbia che inalo contraendo pupille ginnicamente allenatissime a destreggiarsi tra i neon-non-neon di chi dice ‘frena.. (è meglio)’..
freno..
plop-plop di freccia che decide per un’alternativa..
snif-snif di naso che tra un po’ sgocciolerà il suo incubato principio d’influenza..
frush-frush di mano a cercare un kleenex che non c’è..
shhh-shhh di nebbia che si racconta piano e piano mi nasconde segni.. ipotesi di salvezza.. distrazioni amiche.. occhi chiusi su motivi di cui non urge stabilire ormai validità..
mi conto i passi e le monete.. per ogni mio ‘non abbastanza’ scopro essermi stabilita preventivi ‘troppo tardi’ che si son fatti di attimo in attimo più perentori..
non resta che pagare.. e poi tra tutta questa nebbia (che non dovrebbe esserci?) cercare tutti i cocci (che dovrebbero esserci?)..

6 commenti:

  1. prima attendi che la nebbia vada via, poi raccogli i cocci, che altrimenti rischi di perdere tempo e magari farti male

    RispondiElimina
  2. sagge parole.. quando la nebbia si dirada raccoglier cocci è l'ultima cosa alla quale chi non è abbastanza saggio sarebbe portato a pensare, credo.. un sorriso.. :).. m.

    RispondiElimina
  3. sprishhh
    (rumore di tubetto di attack che esplode causa beccuccio otturato)

    (per i cocci consiglio la versione gel)
    a.

    RispondiElimina
  4. gary: sorrido.. davvero tanto..

    a: e io che cucivo.. non fosse che far le asole nei cocci è un casino magari sarebbe meglio di qualsiasi versione di colla o loctite che dir si voglia.. il filo comunque fa frush-zip-frush-clang-frush-zip (è un chiacchierone).. :)

    RispondiElimina