.

.

.

02.09.15

Tra il piacere e quel che resta del piacere
il mio corpo sta come un posto dove si piange
perché non c’è nessuno.

(Pierluigi Cappello)

14 aprile 2010

holter..

..
mi piace l’oh che fa tanto esclamazione.. e mi piacciono i sorrisi, che son dolce ginnastica pei lineamenti.. e allora oh!.. oh, che gran sorridere.. all’idea che nasce e all’idea che muore.. a me che non penso e non pensando vedo.. intenso chiacchiericcio di diottrie.. un sacco di psstpsst sussurrati come tra comari.. e altrettanti oh! intervallati neanche a farlo apposta da sorrisi.. un senso che ammicca alla propria riflessa immagine come dire ‘ci si vede dopo io e te, ok?’.. ho una specie di koala collegato a sei o sette elettrodi e che abbarbiccato al tronco mi sta.. mi sento un po’ un marsupiale e pure parecchio materno.. nessuno mi ha mai abbracciato tanto a lungo prima di stancarsi o prima che mi stancassi io.. in fondo è proprio oh!.. in fondo è davvero un gran sorridere..

2 commenti:

  1. ˜
    [o(h)rpo... ed è davvero un gran ondeggiare]
    [f]

    RispondiElimina
  2. dire che a me non sembra.. forse è che mi sono abituata all'onde.. se ci penso.. capovolte quelle sempre han l'aria di sorridersi l'accadere.. se mi sarà dato da loro d'imparare mi sentirò un po' come un beachboy.. tutto il giorno canterò unaspeciedi..
    :)

    m.

    RispondiElimina