.

.

.

02.09.15

Tra il piacere e quel che resta del piacere
il mio corpo sta come un posto dove si piange
perché non c’è nessuno.

(Pierluigi Cappello)

4 giugno 2010

2 commenti:

  1. Sempre bellissima...intanto mi ristoro
    un po le orecchie ;) ciao.

    RispondiElimina
  2. .. già.. ero lì/qui che vagavo.. l'ho incontrato.. non ho saputo resistere.. al momento non so bene se più alla voce o a quello scivolar di capello tra gli occhi.. o a quel bianco di camicia.. o a quei fili di chitarra misti-dita.. ciao a te.. e sorriso :)

    RispondiElimina