.

.

.

02.09.15

Ti voglio bene si dice al cane

D’altronde a quei tempi
A quei tempi bastava davvero poco a dirsi “addio”
A darsi un ciao d’addio eravam buoni tutti
Era l’ordinaria amministrazione
Erano tempi di cuori ghiacci
Eran tempi che si era imparato a ballare da soli
Eran tempi che un “è stato bello” non lo si negava a nessuno
Eran tempi che non pioveva più da sempre
Tempi di siccità feroce
Di occhi secchi
Neanche piangere qualche lacrima eravam più capaci

E le poesie d’amore costruite in serie come utilitarie
C’eran più poesie d’amore che innamorati
C’eran più poeti che soldati

E d’altronde la natura faceva il suo corso
Ragno mangia ragno
Labbro bacia labbro
Mano carezza viso
Pugno spezza naso
Nebbia in Val Padana
Occhio non vede cuore non duole
Cuore non batte ciao è stato bello
Ciao è stato bello salutami a casa

D’altronde avevamo perso il sonno
La rotta
La voglia
La fame
E “ti voglio bene”
- ho poi scoperto -
Ti voglio bene, si dice al cane.

(Catalano)

https://youtu.be/jsCCnpcGEWI

18 settembre 2010

surfaces..

..
corridoi che brulicano.. e forse è vita.. anche se a me sembra altro.. mi dà tutta l’idea di una superficie.. verticale di sdrucciolevolezza.. escludo ogni cosa, infatti.. è quel che m’accorgo di fare, di quando in quando, ma solo nei momenti in cui mi chiedo ‘sono qui’?.. o se mi spavento nell’incontrare uno specchio rimandante occhi sgranati d’un colore familiare.. dire che pareva una stanza nella stanza.. profondità fantasma del cui spettro m’avvedo solo se ci sbatto contro, quale insetto spaurito e affamato d’aria, di cielo, o solo di dimensione.. e che si ostini, neanche più d’ingenuità scusabile, a credere la trasparenza senza barriere di sostanza.. poiché di sopore faccio veglia, mi vien più facile poi rimuovere la pellicola del sentire che addosso mi s’incolla, sgrammaticata ostruzione alla verità che tange e urta e spinge.. supina.. e verticale di sdrucciolevolezza..
foto originale: Welcome Home by Karezoid

10 commenti:

  1. per quello odiamo tanto i geki.

    RispondiElimina
  2. .. ti adoro quando dici che odi qualcosa o qualcuno solo perché fa qualcosa che sei erroneamente convinto di non poter a tua volta fare :).. non sai nemmeno invidiare come si deve, figuriamoci odiare.. (dentro di te custodisci un geko cui i geki normali sarebbero ben lieti di portare le pantofole la sera pur di guadagnarsi la possibilità d'essere allietati dai racconti delle sue imprese)..

    RispondiElimina
  3. posso slinguazzarti qui, davanti a tutto (il mondo)?!

    RispondiElimina
  4. .. ma cosa mi fai il vergognoso adesso o.0?.. (essendo risaputo che chi vuole fa e non domande ne devo desumere che visto che chiedi non vuoi?.. sorry, a volte mi scappa la sinapsideduttiva) :)

    RispondiElimina
  5. a discolpa addurrò l'assenza di quello sguardo che conforta le intenzioni.

    RispondiElimina
  6. .. è comunque sempre meglio avvalersi della presenza d'un legale in certi casi (laddove la diplomazia non avesse a bastare e quello sguardo a risultare più incisivo qualora supportato dalla prova di precedenti sentenze in grado di qualificarne la veridicità al di sopra di ogni soggettivo ragionevol dubbio).. detta così parrebbe una specie di eccezione all'occhio non vede cuore non duole.. oppure solo una sua riflessa variante (vabbè che io vedo similitudini ovunque, anche ove non ve n'è :)

    RispondiElimina
  7. avevo pensato, in luogo dell'avvocato, ad una di quelle (geniali) voci che rispondono nelle rubriche dedicate alla posta del cuore.

    ehm la giurisprudenza pregressa non fa norma in certi casi ..

    RispondiElimina
  8. .. stavo giustappunto pensando di aprirlo anch'io, tipo manuale delle giovani(enon)marmotte, un angolino di web dedicato ai cuori infranti, che visto che c'ho la lacrimuccia facile, almeno là si piange in compagnia..

    .. il far la norma o meno di quella gp che nulla ha a che fare con le moto immagino dipenda dagl'interessi in gioco e da come sta andando la mano.. ma nemmeno io sono poi così forte in materia di cinismo, infatti lo immagino ma mica ci credo :)..

    RispondiElimina
  9. non è male come idea.
    (se non puoi dar loro consigli d'esperienza..)

    RispondiElimina
  10. .. che fai?.. insinui?.. ahah.. (non lo sai che i consigli in questi casi non li segue nessuno?.. chi frequenta la posta del cuore non vuole mica soluzioni.. di solito un orecchio che permetta loro di parlare più con sé stessi che con un interlocutore [esperto o meno] per non sentirsi pronti per il manicomio è motivo sufficiente a spingerli a raccontarsi) :)

    RispondiElimina