.

.

.

02.09.15

Tra il piacere e quel che resta del piacere
il mio corpo sta come un posto dove si piange
perché non c’è nessuno.

(Pierluigi Cappello)

29 ottobre 2010

x2 = z..

..
che poi alla fine neanche c’entra qualcosa la parola in sé e per sé.. cioè.. insomma.. indagando il meraviglioso mondo dello stare bene con qualcuno mi accorgo che per la maggior parte del tempo vengo catturata dal suono.. ha una sua melodia, ogni discorso.. e l’attimo prima del panico è quello contrassegnato dall’inflessione ascendente tipica del punto di domanda.. che se c’è un terzo chi posso sempre cavarmela sostenendo che credevo di non essere destinataria della questione.. ma se si è in due devo per forza imboccare la strada senza uscita del ‘cisonocifaccio?!’.. oddio.. proprio per forza per forza no, dai.. esistono anche quei quando secchioni e dai riflessi pronti che mi passano sottobanco la soluzione del ‘mah?!saichenoncihomaipensato??’.. tutti questi compiti in classe a sorpresa mi distruggono.. e dire che ho le mani tatuate di formule.. vigliacco se mi è servita una volta, nella vita, ‘staltezzosa d’una radice quadrata..

 foto: Fui la ilusion de tu vida by *foximilq

4 commenti:

  1. popoli il meraviglioso mondo e non dici nulla?

    RispondiElimina
  2. .. eccomeno?.. sono anni che vado in giro articolando un 'c'ènessuno?' al quale per la maggior parte delle volte mi son sentita rispondere 'nonoguardinonciserveniente'.. :)

    RispondiElimina
  3. mondo .. per pochi eletti.

    RispondiElimina