.

.

.

02.09.15

Tra il piacere e quel che resta del piacere
il mio corpo sta come un posto dove si piange
perché non c’è nessuno.

(Pierluigi Cappello)

22 luglio 2011

finchénonc'èunaleggechetelovieti appoggiatiaimieipalmi..

6 commenti:

  1. se la smetti di fare equilibrismi verticali!!

    RispondiElimina
  2. (per noi farfalle è quasi sera)

    RispondiElimina
  3. .. cavoli se sembra lungo a volte il 'quasi'..

    RispondiElimina
  4. tutto è - ovviamente - relativo per una farfalla come può esserlo il "quasi" per un balbuziente (della vita).

    RispondiElimina
  5. click

    non so se c'entra.. non so mai se qualcosa c'entri oppure no.. e a volte i tentativi sembrano troppo difficili da iniziare.. vado a occhio.. a orecchio.. a cuore.. ma credo che mi manchi qualche decibel, grado, battito.. d'altra parte la balbuzie ha di buono che quel che sembra difettare ce lo puoi sempre mettere tu, vuoi per fantasia, per assonanza o anche solo per sentimento.. tutte cose che non esistono..
    quanto bello sia ciò che non esiste non lo so mica dire.. :)

    RispondiElimina