.

.

.

02.09.15

"donde no puedas amar, no te demores"

(kahlo)

30 giugno 2010

..
traccio termolanti ics sopra i giorni.. forse per essere sicura che passino davvero, mentr’io già in vapore variegato-foschìa mi son dissolta..
che poi nemmeno c’entra..
io, dico..
io non c’entra.. e non per via di quella sua ingombrante stazza da ego-fuoriforma che si ritrova.. è proprio il discorso ad avere alveoli che in punta di porta-scorrevole e in calce a un’immagine che forse era del caravaggio o forse no, recitano ‘iononpossoentrare’.. io è sempre stato parecchio ligio alle regole.. una volta le ha infrante e si è ferito il mega-pollicione.. ha sanguinato per ore.. poi da qualche parte che forse era un armadietto di bagno e forse no ha trovato una roba da pugili.. giallina.. spugnosa.. niente a che fare col cotone.. fatto sta che l’antiemorragico gli ha salvato l’attrezzo per futuri autostop.. possibilimanonprobabili.. ché io nel tempo libero piuttosto ama confondersi con suoni di voci che non son la sua.. e poi giocare a ‘putacaso’.. anche quello gli piace.. oppure disegnare ics sui giorni.. che è un po’ come sentirsi tracciabile condensa.. a volte anche senza superficie.. anzi..
credo più senza che con..

2 commenti:

  1. ics sul nostro volto, sullo specchio, dopo la doccia.

    RispondiElimina
  2. .. sì.. a volte capita.. le altre capita che non lo guardi nemmeno.. i punti neri me li schiaccio alla cieca.. :)

    RispondiElimina